portale internet nazionale di promozione delle strutture ricettive ufficiali ed alternative

homepage
indice lombardia
uffici turistici
 

SELEZIONARE LA CATEGORIA

alberghi
agriturismi
bed & breakfast
campeggi
affittacamere
case vacanze
residence
ostelli
rifugi
turismo rurale
villaggi turistici
altro
 

ARCHIVIO EVENTI

 

Le collezioni del Museo Mangini Bononi

Milano, il 24 Settembre 2011 - Un museo allestito nella dimora di Emilio Carlo Mangini milanese e collezionista di testimonianze della vita quotidiana dell’uomo (la vita privata, il lavoro, il divertimento) dai tempi più antichi al passato recente, la cui sede, elegante e discreta, si nasconde nel cuore della Milano storica. La raccolta, che si articola in quaranta sezioni, è davvero eterogenea ed include oggetti di ogni tipo ed utilizzo, quelli curiosi e insoliti (bauletti, carte da gioco, armi antiche, bacili da barba ecc.).
Promosso da Fondazione Emilio Carlo Mangini

Il Primo ed il Secondo Maestro di Santa Maria di Castello: botteghe ed influssi nella pittura friulana del Duecento

Udine, il 24 Settembre 2011 - In occasione dell' edizione 2011 delle Giornate Europee del Patrimonio viene aperta straordinariamente. Santa Maria di Castello, la più antica chiesa della città di Udine. Sarà possibile visitare il sito seguendo una visita guidata gratuita, con la presentazione al pubblico dell’attività dei due Maestri duecenteschi che operarono all’interno della decorazione pittorica della Pieve di Santa Maria di Castello ed anche sul territorio udinese, dove è stata accertata la presenza delle loro botteghe. Saranno confrontati inoltre gli influssi e i rapporti intercorsi con la pittura duecentesca del Patriarcato d’Aquileia, nell’ambito di un itinerario nelle preziose e rare testimonianze rimaste in Regione. Le visite guidate, a cura del Museo del Duomo di Udine in collaborazione con la Parrocchia di Santa Maria Annunziata di Udine e l’Associazione ‘Amici della Cattedrale’, saranno tenute da Maria Beatrice Bertone e Cristina Vescul alle ore 15.00 e alle ore 17.00.

RICERCA
NEL  PORTALE

 

 

L'acqua, la pietra, il fuoco - Bartolomeo Ammannati Scultore

Firenze, dal 11 Maggio al 18 Settembre 2011 - Nella primavera del 2011 al Bargello si terrà la prima mostra monografica dedicata a Bartolomeo Ammannati, nel V centenario della nascita dell'artista di cui il Bargello possiede buona parte delle opere scultoree. Il titolo allude al tema centrale dell'esposizione, ovvero alle tre importantissime Fontane, che l'Ammannati realizzò per commissione del duca Cosimo I: quella destinata al Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio; quella per la Piazza della Signoria (ovvero "del Biancone"); e quella per il giardino della Villa medicea di Castello.La mostra prevede la spettacolare ricostruzione, nel cortile del Bargello, della prima di esse: la fontana marmorea che avrebbe dovuto essere installata nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio (e perciò detta "della Sala Grande"), composta di sei grandi statue di divinità, che nei secoli ha ornato i giardini granducali di Pratolino e di Boboli, prima di giungere smembrata al Bargello. Infatti, il progetto iniziale, così suggestivo, di una fontana all'interno della Sala Grande fu interrotto nel 1560 per realizzare invece la più pubblica (e più propagandistica) Fontana di Piazza - o del "Biancone"- pure affidata all'Ammannati, al quale il Duca commissionò pochi anni dopo anche la Fontana della sua Villa di Castello, con il gigantesco Ercole e Anteo di bronzo al centro del giardino e vari animali all'interno della grotta. La mostra, in collaborazione con la Facoltà di Architettura dell'Università di Firenze, sarà dedicata a queste tre fontane, che bene illustrano la politica del Granduca nella valorizzazione estetica e spettacolare dell'acqua - ma anche nella razionalizzazione e nella innovazione tecnica davvero prodigiosa - di questo bene essenziale al benessere dei sudditi. Altre opere scultoree dell'Ammannati (quali la celebre Leda e il Cigno, ilMonumento Nari, il Genio Mediceo, il Marte gradivo, la Venere del Prado), oltre a disegni, progetti, documenti, completeranno l'esposizione. Complemento non irrilevante di questo progetto è un breve documentario,
 

Lost in view. Installazione ambientale di Kurt Flecktenstein

Genova, dal 10 Agosto al 18 Settembre 2011 - Lost in view al museo di Villa Croce, è un’installazione ambientale specificamente creata per lo spazio del piano nobile del museo dall’artista e architetto tedesco Kurt Fleckenstein.Le ampie sale della villa saranno totalmente trasformate per divenire uno stretto e scuro labirinto disorientante che riproduce fedelmente, sulle pareti come sul soffitto, il disegno in b/n del vero pavimento del museo. Ne deriva un percorso claustrofobico in cui le finestre risultano essere le vie di fuga, uniche aperture verso l’esterno. Ma ad una osservazione più attenta anche alcune di queste uscite risultano essere artificiali, schermi su cui si proiettano le immagini dello spazio reale esterno - riprese in tempo reale da una webcam - alternate alle vere finestre. Questo espediente aumenta il senso di smarrimento perché non permette il riconoscimento di luoghi certi anche per chi conosca molto bene gli ambienti della villa.L’ambiente così riprogettato necessita un riposizionamento del visitatore nel suo rapporto con lo spazio e propone una percezione liberata dai tradizionali punti di riferimento, per scoprire la possibilità di un nuovo orientamento.Kurt Fleckenstein è nato a Heddesheim in Baden-Wüttemberg, vive e lavora a Mannheim (Germania) e Wroclaw (Polonia).Ha studiato Architettura del paesaggio con particolare attenzione alla Storia dell’arte all’Università di Scienze applicate di Weihenstephan (Munich) e Regional Planning all’Università di Karlsruhe. Ha conseguito un Dottorato all’Università di Kaisersalutem.E’ stato membro del Regional Planning Association Unterer Neckar e del County Council di Rhein-Neckar-Kreises e fin dagli anni ’90, dopo l’apertura delle barriere verso i paesi dell’ex-blocco comunista, si è particolarmente interessato alla situazione sociale e culturale della Polonia che è divenuta la sua seconda patria.L’artista è stato inizialmente attivo nel campo della progettazione urbana, dell’architettura del paesaggio e del horticultural art e

NOTTI ROMANE CON NERONE AL COLOSSEO

Roma, dal 25 Giugno al 17 Settembre 2011 - Da sabato 25 giugno ogni sabato fino al 17 settembre.Da sabato 25 sarà possibile visitare la mostra Nerone al Colosseo, anche di sera, e tutti i sabato fino al 17 settembre, a conferma del grande successo dell’esposizione che si articola tra il Foro romano, il Palatino e il Colosseo e voluta dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, conferma il successo di pubblico per le mostre che ripercorrono la figura degli imperatori dell’antichità. La sezione della mostra al Colosseo affronta in maniera esaustiva i grandiosi programmi edilizi avviati dall’imperatore dal 64 al 68 d.C. e che hanno fortemente contribuito a ridisegnare il piano urbanistico della capitale. Inoltre, i recenti studi condotti sulla Domus Aurea consentono di offrire al pubblico un quadro aggiornato dello stato delle conoscenze illustrato in mostra da video e fotografie ricostruttive. E poi il tema dell’incendio è sviluppato mostrando il diffondersi delle fiamme seguito, sulla base del resoconto di Tacito, dal primo focolaio divampato nel Circo Massimo nella notte tra il 18 e il 19 luglio del 64 fino all’estinzione, nove giorni dopo, e alla constatazione dei danni: le cospicue tracce dell’incendio rinvenute nella valle del Colosseo e lungo le pendici orientali del Palatino nel corso degli scavi condotti dal 1986 a oggi, sono per la prima volta offerte al grande pubblico. Dagli scavi è emersa una porzione di Roma, edifici pubblici e abitazioni private, i cui resti sono parte del percorso espositivo. Rimosse le macerie, Nerone avvia la costruzione della Domus, di cui sono illustrate anche le tecniche costruttive ed esposti alcuni pregevoli arredi scultorei.La mostra consente ai visitatori di comprendere al meglio l’assetto della valle prima del Colosseo, monumento che venne costruito dai Flavi nel 72 d.C. per coprire il grande lago che Nerone aveva voluto all’interno della Domus.Il percorso della visita continua tra gli archi e le terrazze del Colosseo riservando nuove sorprese
 

Oltre la tradizione. I Maestri della pittura moderna cinese

Roma, dal 23 Giugno al 15 Settembre 2011 - Dal 23 giugno al 15 settembre 2011 il National Art Museum of China (Namoc) di Pechino presenta per la prima volta in Italia, nelle sale di Palazzo Venezia, una grande mostra dedicata agli straordinari artisti della pittura cinese moderna.
Sei pittori, un secolo, cento capolavori rileggono la cultura millenaria cinese per spingersi oltre la tradizione, senza rinnegare il vecchio, senza rinunciare al nuovo.
Fra questi Qi Baishi, secondo nel mondo solo a Picasso ed Andy Warhol per le vendite nelle aste mondiali, e Li Keran, suo discepolo che sin da giovane studiò l'arte di Leonardo, Michelangelo, Charles Le Brun e Käthe Kollwitz.
E ancora, Huang Binhong, che nei giochi di luce e nell'uso del pennello e inchiostro arrivò a convergere con le tecniche dell'impressionismo occidentale, Jiang Zhaohe, il primo artista cinese ad avvicinarsi all'arte figurativa secondo un approccio propriamente realista, e non puramente simbolico come nella tradizione cinese, suo vero elemento di modernità.
Ren Bonian, grande ritrattista, che ha immortalato "corpo e anima" dei personaggi attraverso pochi tratti di pennello, e Pan Tianshou che scuote la pittura tradizionale cinese con originali equilibri compositivi dal taglio quasi fotografico.

Parole di segni. Iscrizioni fenicio-puniche dai musei della Sardegna

Cagliari, dal 15 Aprile al 15 Settembre 2011 - La mostra prende spunto dal completamento del restauro della stele di Nora, il più antico testo articolato in lingua fenicia della Sardegna, per raccogliere in un unico contesto espositivo le iscrizioni in lingua fenicio-punica del Museo Nazionale di Cagliari insieme ad altri materiali epigrafici provenienti dai più importanti musei archeologici dell’isola e ad alcuni reperti di eccezionale interesse presentati per la prima volta al grande pubblico
La mostra costituirà l'occasione per affrontare sia sul piano scientifico che su quello divulgativo il tema dell'inizio della scrittura in Sardegna: il materiale epigrafico sarà analizzato dal punto di vista delle differenze tra i supporti scrittori e da quello delle tecniche di scrittura, sul versante alfabetico come su quello linguistico, con particolare attenzione alle motivazioni del messaggio scritto, alle sue occasioni, ai contenuti e ai destinatari.
L’obbiettivo dell’esposizione è quello di aprire, anche se in modo virtuale e mediato dai reperti in mostra, un “dialogo” con l’antichità e le sue parole.

China New Design

Torino, dal 10 Giugno al 11 Settembre 2011 - In occasione dell’anno culturale della Cina in Italia promosso dal Ministero per la Cultura Cinese, IGAV (Istituto Garuzzo per le Arti Visive, Torino), UCCA (Ullens Center for Contemporary Art, Pechino), Triennale Design Museum e Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte presentano la mostra China New Design, articolata nei due spazi espostivi del MINI&Triennale CreativeSet del Triennale Design Museum di Milano e Palazzo Chiablese di Torino.Dopo due cicli dedicati al nuovo e giovane design italiano, gli spazi del MINI&Triennale CreativeSet presentano un focus dedicato al New Far East Design, con una serie di mostre sul design orientale contemporaneo, che rappresentano la prima di una serie di finestre sul mondo per indagare e analizzare lo sfaccettato panorama del nuovo design internazionale. China New Design, a cura di Jérôme Sans, direttore dello Ucca e già curatore e cofondatore del Palais de Tokio a Parigi, e Cui Quiao, direttore generale della Sezione Cultura e Educazione dell’UCCA, è il primo di questi importanti appuntamenti e propone una selezione dei più interessanti lavori dei designer cinesi contemporanei, in molti casi inediti per l’Italia. Il progetto non fa solo riferimento al design, ma il tema vero è la cultura delle giovani generazioni cinesi. Ne emerge un panorama ricco e variegato, che parte dal furniture design fino ad abbracciare nuove forme di comunicazione, dal fashion design al design del gioiello, dalla grafica alla multimedialità fino ai complementi d’arredo e all’oggettistica.I pezzi esposti spaziano da autoproduzioni a produzioni in grande serie, da oggetti artistici a altri prettamente industriali. Cui Quiao spiega così le scelte curatoriali: “Curare una mostra di design in Italia è difficile, poiché il design italiano è di altissimo livello e il pubblico italiano è molto maturo. Il design è ovunque nella vita quotidiana degli italiani. Ben diverso il discorso per la Cina. Da noi sono ancora poche le persone che si interessano al design… I designer presentati sono stati scelti dalla serie di mostre “New design” che sono state ospitate dallo UCCA nell’arco dell’anno passato.
 

Il tesoro del Cremlino

Firenze, dal 27 Maggio al 11 Settembre 2011 - La mostra è frutto degli scambi culturali in occasione dell'anno delle celebrazioni Italia-Russia 2011, organizzati dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dal Ministero degli Affari Esteri di concerto con le corrispondenti Istituzioni russe. Essa sarà affiancata, a partire dal 29 maggio al 24 luglio 2011, da un'esposizione al Museo del Cremlino di Mosca dedicata ai tesori dei Medici, per lo più provenienti dal Museo degli Argenti di Palazzo Pitti, lo stesso che ospiterà questa mostra sui Tesori del Cremlino. Le opere in mostra -150 circa - presenteranno la straordinaria formazione e crescita di uno dei più importanti 'tesori' d'Europa: l'Armeria del Cremlino, la collezione più ricca del più antico museo russo che raccoglie i tesori reali, oggetti di corte di uso quotidiano e cerimoniale, legati ai nomi dei più grandi zar di Russia attraverso molti secoli di storia. Dal XII al XVIII secolo l'Armeria fu la 'stanza del tesoro', colma di oggetti preziosi di origine ed epoche diverse, acquistati per la Casa regnante o giunti in dono da ambasciatori di paesi stranieri: gioielli, armature, ricami, bizantini, russi, persiani, turchi e europei, contribuirono insieme allo sfarzo della corte degli Zar. Quando, nel XVIII secolo la Corte si trasferì da Mosca a San Pietroburgo, l'Armeria fu destinata ad accogliere oggetti legati al cerimoniale dell'incoronazione e alle sontuose vesti auliche. In mostra si presenteranno gli oggetti del periodo più fiorente dell'Armeria, quando era la 'Stanza del tesoro' degli Zar. Non esiste documentazione sul XII e XIII secolo ma, grazie al lavoro degli archeologi e alle preziose opere conservate nella Cattedrale del Cremlino, possiamo farci un'idea dei gioielli usati a quel tempo: complesse decorazioni di vesti in argento, collari e braccialetti, anelli quasi tutti lavorati con la tecnica della granulazione. Una piccola sezione di oggetti bizantini, provenienti dal tesoro della Cattedrale, mostreranno icone smaltate, cammei e pietre incise;
 

Dagli splendori di corte al lusso borghese. L'Opificio delle Pietre Dure nell'Italia Unita
Firenze, dal 17 Maggio al 11 Settembre 2011 - La mostra si collega alle iniziative per i 150 anni dell'unità d'Italia, focalizzandosi su un tema specifico, fiorentino e internazionale al tempo stesso: quello del nuovo percorso apertosi dopo il 1861 per la brillante manifattura artistica, che per tre secoli era fiorita all' ombra della corte granducale di Toscana, diventando celebre in tutta Europa per le sue inimitabili creazioni in pietre dure. Fu con l'avvento del regno d'Italia che l'antica Galleria dei Lavori, di fondazione medicea, dovette modificare il suo status di laboratorio al sevizio esclusivo della corte, per aprirsi al mercato e offrire le sue sempre eccellenti creazioni a una clientela privata, fra la quale non mancarono committenti regali, come lo zar di Russia e Ludwig II di Baviera. Le creazioni che l'Opificio delle Pietre Dure andò realizzando negli ultimi decenni dell' Ottocento, anche quando destinate al ceto borghese allora emergente si distinsero per ricchezza dei materiali e squisitezza tecnica, patrimonio irrinunciabile dell'antico "commesso fiorentino". Pannelli parietali, piani di tavolo, cofanetti, sculture in pietre dure e oggetti di arredo, periodicamente inviati alle Esposizoni Internazionali, a partire da quella che nel 1861 celebrò a Firenze l'unità d'Italia, affascinano per lo splendore cromatico delle pietre rare, messe in opera con esercitata sensibilità pittorica, ma anche per le invenzioni decorative aggiornate sul gusto artistico del tempo, delle arti applicate come della pittura e della scultura, esse pure rappresentate in mostra attraverso esempi che restituiscano il tessuto artistico entro il quale operava l'antico laboratorio, con la nuova denominazione di Opificio delle Pietre Dure. A loro volta, le realizzazioni dell'Opificio furono il riferimento quasi obbligatorio per i laboratori privati cittadini di mosaico fiorentino, in ascesa all'epoca presso il pubblico e alle Esposizioni, e dei quali la mostra seleziona le produzioni più significative, alcune delle quali incontrarono il gusto di Vittorio Emanuele II,
Gli argenti di TIFFANY donati all’ambasciatore Federico Sclopis dagli Stati Uniti d’America

Genova, dal 17 Maggio al 11 Settembre 2011 - A seguito della collaborazione con Palazzo Madama Museo Civico d’Arte Antica di Torino, in occasione del prestito degli argenti colombiani di Palazzo Spinola alla reggia di Venaria Reale per la mostra “La bella Italia. Arte e identità delle città capitali”, la vetrina ad essi destinata ospita ora tre monumentali argenti prodotti nella seconda metà dell’Ottocento da Tiffany su commissione degli Stati Uniti per un omaggio a Federico Sclopis, diplomatico al servizio di Vittorio Emanuele II per il successo ottenuto nel 1871 nella “vicenda dell’Alabama”. L’iniziativa sarà illustrata da Maurizio Galletti, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Liguria, da Anna Maria Saiano, Agente Consolare degli Stati Uniti d’America e da Enrica Pagella, direttore di Palazzo Madama Museo Civico d’Arte Antica di Torino. Farida Simonetti, direttore della Galleria Nazionale di Palazzo Spinola, introdurrà Simonetta Castronovo, conservatore di Palazzo Madama, grazie alla quale seguiremo le vicende che hanno portato alla donazione degli argenti al museo torinese, mentre Gianni Franzone della Wolfsoniana ripercorrerà la storia e i protagonisti di una delle manifatture americane di argenteria e gioielleria più famose al mondo e in particolare illustrerà la committenza del Governo americano delle tre serie di monumentali servizi da punch destinati sia all’ambasciatore Sclopis, ora a Torino, che ai due membri della commissione, ovvero lo svizzero Jacques Staempfli e il Visconte d’Itajubá dal Brasile, i cui servizi sono oggi conservati rispettivamente presso il Musée d’Art et d’Histoire di Ginevra e nelle collezioni dell’Art Institute di Chicago. Anna Maria Saiano, ricordando la coincidenza dei 150 anni della Guerra Civile americana che scoppiò nel 1861, introdurrà Francesco Munari, ordinario di diritto dell’Unione Europea all’Università di Genova e docente di diritto internazionale presso la Facoltà di Scienze Politiche, che ricostruirà la figura del Conte Sclopis quale arbitro internazionale e il ruolo da egli svolto quale presidente del collegio arbitrale nella controversia tra Stati Uniti e Gran Bretagna relativa ai cosiddetti “Alabama Claims”

Brera mai vista: Pittura di luce a Brera. La Madonna con il Bambino del Maestro di Pratovecchio

Milano, dal 13 Maggio al 11 Settembre 2011 - Dopo un’interruzione di tre anni, grazie al riconfermato sostegno di Intesa Sanpaolo riprende alla alla Pinacoteca di Brera Brera mai vista, con la nuova veste editoriale di Skira.La formula è quella già sperimentata con successo nel ciclo precedente: presentazione di uno o due dipinti poco noti, in genere conservati nei depositi per motivi di spazio e di volta in volta raccontati in agili volumetti dagli storici dell’arte della Soprintendenza o da esperti esterni.La ripresa è resa più solenne dall’esposizione di una novità assoluta vera e propria.Si tratta del recentissimo acquisto di una piccola ma preziosa tavola raffigurante la Madonna con il Bambino realizzata probabilmente intorno al 1445 dal Maestro di Pratovecchio.Quasi certamente destinata alla devozione privata, ci mostra una Madonna giovanissima dallo sguardo consapevolmente malinconico, serrata in una esigua nicchia dal fondo damascato, nell’atto di sostenere il Bambino benedicente. E’un dipinto importante, che fino ad ora era noto praticamente soltanto attraverso una fotografia pubblicata da Roberto Longhi in un saggio dedicato a ricostruire la figura del suo autore. L’anonimo, affascinante Maestro di Pratovecchio, che solo di recente si è potuto identificare con la figura storica di Giovanni di Francesco del Cervelliera, socio fra il 1440 e il 1442 di Filippo Lippi, testimonia bene le ricerche in atto nella pittura fiorentina nel quinto decennio del quattrocento, attenta al rigore prospettico vestito di colori luminosi come nella pala di Santa Lucia dei Magnoli di Domenico Veneziano, ma anche al chiaroscuro mobile, alle inquietudini dei personaggi di Filippo Lippi. Queste ricerche sono state nodali nella formazione di artisti significativi per la Pinacoteca milanese come i marchigiani Giovanni Boccati, Giovanni Angelo di Antonio e Fra Carnevale o come Piero della Francesca, e dunque la piccola tavola ne diviene l’esemplificazione parlante, integrando con la sua presenza un’articolazione significativa delle raccolte.
 

Il fuoco nel mondo antico fra rito, mito e quotidianità

Fin dal Neolitico, il fuoco entra sempre più nella sfera quotidiana e domestica per la preparazione  dei cibi e la produzione di luce o calore, e negli aspetti tecnologici e produttivi, assumendo, a partire dall’Età dei metalli, anche significati di carattere rituale e spirituale. Questa duplice valenza funzionale e magico-rituale, il collegamento a “magici” processi di lavorazione e a riti di purificazione e di passaggio offrono la misura del fascino indiscusso esercitato dal fuoco sull’uomo dai tempi più remoti. Elemento insieme umano e divino, vivifico e distruttore, il fuoco ha un ruolo importante anche nella religione e nella mitologia del mondo romano: emblematici sono ad esempio il culto di Vesta e quello dei Lari, e il mito di Prometeo ricordato da Ovidio nelle Metamorfosi.
a cura della dott.ssa Annalisa Gallo
in collaborazione con l'Associazione Amici del Museo di Antichità

Arte forza dell'unità - Unità forza dell'arte

Roma, dal 19 Aprile al 11 Settembre 2011 - 'Arte forza dell'Unita'. Unita' forza dell'Arte'' e' il titolo della mostra che sara' inaugurata Martedì  19 aprile alle 17.30 nel Complesso di Castel Sant'Angelo. Tra gli altri sara' presente anche il sottosegretario ai beni culturali Francesco Giro. ''Tutela e restauro - spiega il sottosegretario - sono le linee ispiratrici che animano questa esposizione, promossa dal Centro Europeo per il Turismo, Sport e Spettacolo, che si colloca nel quadro dei festeggiamenti del centocinquantesimo anniversario della proclamazione dell'Unita' d'Italia, momento di forte coesione nazionale, particolarmente promosso dal Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali''

''All'interno della mostra - aggiunge - un particolare rilievo verra' riservato alla figura di Pasquale Rotondi, Soprintendente della Regione Marche, che, alla vigilia dello scoppio del secondo conflitto mondiale, ebbe il merito di preservare dalla distruzione e dal saccheggio piu' di diecimila opere d'arte. La sua lista, divenuta oggetto anche di un documentario, che sara' proiettato all'interno della mostra, ci racconta una vicenda che per quasi quaranta anni e' rimasta nell'ombra, forse per il carattere schivo dello storico d'arte che - non a caso - venne tratteggiato dall'amico e collega Giulio Carlo Argan come 'un intellettuale che amava servire la cultura piuttosto che servirsene'".

L’antiquariato dialoga per la prima volta con l’arte contemporanea a Cortonantiquaria
Cortona, dal 27 Agosto al 11 Settembre 2011 - Cortonese d’adozione e Premio Cortona 2011, Gianni (Jannis) Kounellis,

Cortonese d’adozione e Premio Cortona 2011, Gianni (Jannis) Kounellis, “il più italiano fra gli artisti contemporanei”, realizzerà un’imponente opera site-specific per Palazzo Vagnotti: decine e decine di mobili vecchi e antichi saranno utilizzati dall’artista per quella che già potrebbe definirsi la wunderkammer dell’arte contemporanea. Un fil-rouge che unisce il passato al presente, appuntamento imperdibile per gli appassionati e i collezionisti d’arte contemporanea e d’antiquariato, e non poteva essere che la rassegna più antica d’Italia a sensibilizzare il pubblico in un’operazione del tutto nuova che giungesse a coniugare il prezioso e raffinato sapore dell’antichità al linguaggio risoluto dell’arte contemporanea. Inaugurazione: venerdì 26 agosto 2011 ore 17.30.La 49° edizione della Mostra Mercato Nazionale d'Antiquariato si terrà a Palazzo Vagnotti dal 27 agosto all’11 settembre 2011. Cortona, antica polis etrusca, oggi uno dei borghi più affascinanti e belli della Toscana, offre per 15 giorni la più bella passeggiata d’estate fra mobili pregiati, tappeti antichi, dipinti, sculture e oggetti da collezione cui, quest’anno, si affianca una sezione dedicata all’arte povera proposta dalla storica Galleria Tornabuoni di Firenze, quale segno di continuità con il progetto site-specific del Maestro Jannis Kounellis.  Promosso da Provincia di Arezzo, Comune di Cortona, Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Arezzo

BUON COMPLEANNO ITALIA!

Il 17 Marzo l'Italia unita compirà 150 anni. Ma gli eventi non si fermano ad una sola giornata: scopri l'Italia attraverso la sua storia più recente e festeggia con il tricolore lungo tutta la penisola.

Logo Tutto è partito da Quarto, nel levante di Genova. Dallo stesso scoglio presso cui si imbarcarono i garibaldini alla volta di Marsala, il 5 Maggio, sono iniziate le celebrazioni per i 150 anni dell'unità d'Italia.
Dalla Liguria alla Sicilia, Dalle Alpi alla Calabria, ogni angolo del nostro Paese è pronto per festeggiare il compleanno dell'Italia. La sera del 16 Marzo sarà la “Notte tricolore” con concerti celebrativi e cerimonie solenni. Copione tutto tricolore anche il giorno successivo, 17 Marzo, con le due Camere riunite in seduta comune e numerosi eventi dedicati al nostro Paese.
Roma e l'Italia si vestono di verde, bianco e rosso e sono pronte ad accogliere i turisti italiani e stranieri con tante manifestazioni dedicate alla storia del nostro Paese. Ma questa sono solo alcune delle tappe del fitto calendario che è stato predisposto e che ripercorre i luoghi più significativi della storia risorgimentale.

Esperienza Italia

Logo Esperienza Italia

Torino - Il passato, presente e futuro del Paese in un grande evento realizzato per i 150 dell’unità d’Italia.

Torino e il Piemonte presentano Esperienza Italia, il grande appuntamento dedicato all’Italia e alle sue eccellenze. Un calendario fitto di mostre, eventi, manifestazioni sportive, spettacoli, concerti e conferenze.
Esperienza Italia avrà due palcoscenici straordinari.
Le Officine Grandi Riparazioni, l’Officina dell’Italia, che ospiterà le mostre “Fare gli Italiani. 150anni di storia nazionale”, “Stazione Futuro. Qui si rifà l’Italia” e “Il Futuro nella mani. Artieri Domani” oltre allo Spazio Scuole.
Alla Venaria Reale, la Reggia d’Italia, si potranno invece ammirare le eccellenze del Paese: “Moda in Italia. 150 anni di eleganza”; “La bella Italia. Arte e identità delle città capitali” e “Leonardo. Il genio, il mito”.
Spazio anche all’enogastronomia con il nuovo “Potager Royal. Giardini, orti e tavole reali” e le “Cene regali”.

Il 900 a Milano

La sede del Museo accanto al Duomo di Milano (Fonte ufficio stampa museo)03.02.2011 - 01.11.2011

Milano – Il Museo del 900 svela i propri tesori.

La sede del Museo accanto al Duomo di Milano

Nel cuore di Milano, in piazza Duomo, l’arte del XX secolo. Negli storici ambienti del Palazzo dell’Arengario, ha aperto i battenti il Museo del Novecento, nuovo spazio museale del Comune di Milano dedicato all’esposizione di oltre 400 opere d’arte del XX secolo.
Il Museo si estende su una superficie di 8.200 mq di cui 4mila dedicati allo spazio espositivo. Il progetto, firmato da Italo Rota, e Fabio Fornasari, conta l’esposizione di oltre quattrocento opere, tutte appartenenti alle Civiche Raccolte Artistiche del Comune di Milano. Si tratta di un percorso complesso ed articolato, che parte dal Quarto Stato di Giuseppe Pellizza da Volpedo e si snoda attraverso le sale dedicate al futurismo. Ad Umberto Boccioni, con una collezione unica al mondo che comprende il manifesto pittorico del futurismo Elasticità (1912), è dedicato uno spazio monografico.

Melozzo Da Forli'

Melozzo da Forlì (Fonte Uff. stampa mostra)

29.01.2011 - 12.06.2011
Forlì, dal 29 gennaio 2011 al 12 giugno 2011 – Una mostra con i grandi capolavori di Mantenga, Piero della Francesca e Raffaello.
Le opere d’arte di Melozzo da Forlì saranno esposte assieme a quelle di grandi maestri come Mantenga, Piero della Francesca e Raffaello nella splendida cornice del museo di San Domenico. La mostra proporrà quindi i capolavori del Mantegna, di Piero della Francesca (in mostra anche la sua "Madonna di Sinigaglia"), del Bramante da cui Melozzo trasse insegnamenti e suggestioni o che, come il Beato Angelico, Mino da Fiesole, Antoniazzo Romano,tizie">
Mostra: tel. 199 199 111
Visite guidate e laboratori: tel. 02 43 35 35 25
email:servizi@civita.it
www.mostramelozzo.com

L’Avventura del Vetro

L’avventura del vetro (Fonte Uff. Stampa mostra)11.12.2010 - 25.04.2011
Venezia, dall’11 dicembre 2010 al 25 aprile 2011 - Dopo quasi trent'anni il Museo Correr dedica gli spazi espositivi ad una prestigiosa mostra dedicata al vetro.
Organizzata cronologicamente in quattro sezioni - vetri archeologici; dal XV al XVIII secolo; XIX secolo, XX secolo - e con oltre trecento opere esposte, la grande rassegna al Correr ripercorre tutte le tappe della straordinaria "avventura del vetro" a Venezia, dall'arrivo in laguna, in età classica, di vetri provenienti da aree anche lontane, fino al connubio sempre più stretto tra vetro e design che rappresenta il presente e il futuro della produzione vetraria muranese. Quanto il vetro sia connaturato a Venezia lo conferma la sezione d'apertura della mostra che presenta un'inedita sequenza di vetri antichi recuperati dai fondali della laguna e tra la sabbia dei canali della città. Disseminati per casi fortuiti, per la caduta in mare dei carichi o semplicemente per l'eliminazione di manufatti non più integri. Questi capolavori fragilissimi, di fattura spesso raffinatissima, saranno esposti per la prima volta al pubblico dopo essere emersi dalla coltre d'acqua che li ha preservati per secoli.

Riapre l'ex Real polverificio borbonico

Ex Real Polverificio Borbonico (Fonte: Uff. stampa evento)

Scafati (Salerno), dal 17 novembre 2010 al 1 ottobre 2011 – Un importante intervento di archeologia industriale ha restituito alla città l’ex polverificio borbonico.
Dopo un lungo lavoro, durato qualche decennio, la Soprintendenza Bap di Salerno e Avellino, restituisce alla città un impianto salvato dal degrado attraverso un intervento di recupero e restauro che risulta un vero capolavoro di archeologia industriale. Il nuovo edificio, che si apre oggi al pubblico, si fa apprezzare per i rigorosi interventi di restauro conservativo e consolidamento che hanno trovato nuove destinazioni ai locali che rendono funzionale il complesso a moderne attività espositive e civili. Da vedere è anche l’archivio dei disegni del Real Polverificio insieme alla Cappella di Santa Barbara , protettrice degli uomini che hanno a che fare col fuoco.

Mediterraneo: da Courbet a Monet e Matisse

Claude Monet ‘Cap d’Antibes’ (Fonte uff. Stampa mostra)27.11.2010 - 01.05.2011
Genova, dal 27 novembre 2010 al 1° maggio 2011 – In mostra alcuni tra i più grandi artisti del XIX secolo.
La mostra sugli Impressionisti a Genova è un evento che rientra in un più ampio progetto di rinnovamento dell’immagine della città ligure e che la rilancia anche a livello internazionale. L’esposizione, che raccoglie 80 dipinti di pittori del periodo impressionista, avrà luogo presso il Palazzo Ducale del capoluogo ligure. La mostra ‘Mediterraneo’ vuole studiare, attraverso 80 dipinti provenienti da musei e collezioni di tutto il mondo, questo itinerario magico dentro il colore che Van Gogh descrisse in questo modo: «Colore cangiante, non sai mai se sia verde o viola, non sai mai se sia azzurro, perché il secondo dopo il riflesso cangiante ha assunto una tinta rosa o grigia».

L’arte contemporanea di ‘Entretiempos’

Erwin Wurm, 'One Minute Sculptures' (Fonte uff. Stampa mostra)Nuoro, dal 15 ottobre 2010 al 16 gennaio 2011 - Le opere di 17 artisti tra i più importanti del panorama artistico contemporaneo saranno in mostra al MAN.  Erwin Wurm, 'One Minute Sculptures' L’entretiempo è il luogo dove mente e corpo, immaginazione e realtà non sono più concetti dissociati. Attraverso lavori fotografici, video e pellicole prodotti negli ultimi dieci anni, si potranno osservare interpretazioni di diverse tematiche: la natura e gli effetti dell'interruzione fotografica e di altre tecniche. Gli artisti di Entretiempos sono: Jeff Wall, Clare Strand, David Claerbout, Paul Pfeiffer, Jochen Lempert, Mabel Palacín, Steven Pippin, Erwin Wurm, Iñaki Bonillas, Hiroshi Sugimoto, Michael Snow, Tacita Dean, Daniel Blaufuks, Joachim Koester, Ceal Floyer, Ignasi Aballí e Michael Wesely.

 

Inverno in Valchiavenna

Valchiavenna (Fonte Uff. stampa Medesimo)26.11.2010 - 01.05.2011

Madesimo, dal 26 novembre 2010 al 1° maggio 2011 – La Valchiavenna vi aspetta con un calendario ricco di eventi all’insegna del divertimento, dello sport e della neve.
La Valchiavenna conserva da secoli il carattere dell’accoglienza e dell’ospitalità. Ricca di tradizioni e di bellezze artistiche e culturali offre una grande varietà di occasioni e scoperte, dal lago alla montagna, dai musei alle aree naturali, dai percorsi di trekking allo sci. Tante le iniziative offerte per tutti gli amanti degli sport invernali: l’ “Eco Skipass Medesimo” (4 persone con una sola auto avranno uno sconto alla biglietteria degli impianti da sci), “Madesimo pensa alle famiglie” (sconto del 15% sul giornaliero e pomeridiano e sullo stagionale in prevendita), senza dimenticare la possibilità di sciare di sera sotto le stelle, oltre agli eventi legati alla tradizione con i mercatini di Natale che coloreranno il centro del paese.

Il 900 a Milano

La sede del Museo accanto al Duomo di Milano (Fonte ufficio stampa museo)03.02.2011 - 01.11.2011

Milano – Il Museo del 900 svela i propri tesori.

La sede del Museo accanto al Duomo di Milano

Nel cuore di Milano, in piazza Duomo, l’arte del XX secolo. Negli storici ambienti del Palazzo dell’Arengario, ha aperto i battenti il Museo del Novecento, nuovo spazio museale del Comune di Milano dedicato all’esposizione di oltre 400 opere d’arte del XX secolo.
Il Museo si estende su una superficie di 8.200 mq di cui 4mila dedicati allo spazio espositivo. Il progetto, firmato da Italo Rota, e Fabio Fornasari, conta l’esposizione di oltre quattrocento opere, tutte appartenenti alle Civiche Raccolte Artistiche del Comune di Milano. Si tratta di un percorso complesso ed articolato, che parte dal Quarto Stato di Giuseppe Pellizza da Volpedo e si snoda attraverso le sale dedicate al futurismo. Ad Umberto Boccioni, con una collezione unica al mondo che comprende il manifesto pittorico del futurismo Elasticità (1912), è dedicato uno spazio monografico.

Le vetrate del Duomo’

Duomo di Milano (Fonte Wikipedia)04.12.2010 - 11.12.2010
Milano, sabato 4 dicembre – Un viaggio alla scoperta delle meravigliose vetrate del monumento simbolo del capoluogo lombardo. Un percorso guidato alla scoperta della vetrate del Duomo milanese, per capirne la tecnica, seguirne l’evoluzione e ammirarne l’arte. Sarà possibile prenotare la visita, della durata di 60 minuti, entro il 1 dicembre. Sabato 11 dicembre invece, in occasione della festa di S. Lucia, protettrice degli scalpellini della Fabbrica del Duomo, si potrà visitare la chiesetta di S. Maria Annunciata in Camposanto, l’antica cappella della Veneranda dove ogni anno, il 13 dicembre, si svolge la tradizionale messa.

Salvador Dalì a Palazzo Reale

Milano, dal 22 settembre 2010 al 30 gennaio 2011 - Con la mostra dal titolo "Il sogno si avvicina", l'artista ritorna a Palazzo Reale dopo 50 anni dall'ultima personale.
Salvador Dalì (Fonte Mostradali.it) Il genio visionario di Dalì a Milano è un grande ritorno: l'artista spagnolo manca dalla città dal 1954, quando si svolse una sua personale nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale. Nel percorso della mostra sarà fruibile il cortometraggio Destino di Salvador Dalì e Walt Disney, mai proiettato prima in Italia. Dalí lavorò al fianco di Disney tra il 1945 e il 1946 ma il film fu completato solo nel 2003. Esposti anche alcuni dei disegni originali creati per il corto. La mostra Il sogno si avvicina indaga il rapporto del grande artista spagnolo con il paesaggio, il sogno e il desiderio. Per la sua realizzazione si è rivelata fondamentale la collaborazione con la Fondazione Gala-Salvador Dalí di Figueras e i prestiti dal Reina Sofia di Madrid e altre istituzioni museali.
Informazioni utili

Palazzo Reale - Museo Piazza Duomo, 12 (MI)  
Orari: lunedì dalle 14.30 alle 19.30, martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9.30 alle 19.30, giovedì e sabato dalle 9.30 alle 22.30
Ingresso: intero € 9, ridotto € 7,50
www.comune.milano.it   

Il Rinascimento in Ticino

Rinascimento nel Ticino (Fonte uff. stampa mostra)Varese, dal 16 ottobre 2010 al 10 gennaio 2011 – Una mostra sulle arti figurative in Canton Ticino tra il Quattro e il Cinquecento.
La pittura locale del tardo Quattrocento è caratterizzata da botteghe che ripetono motivi tardogotici e formule arcaiche (i Seregnesi, Antonio da Tradate). Bramantino, che lascia la tavola con la Fuga in Egitto nel santuario della Madonna del Sasso all’Orselina, e Bernardino Luini, con il polittico di San Sisinio a Mendrisio e con il tramezzo di Santa Maria degli Angeli a Lugano, rappresentano i due casi più notevoli di questa corrente pittorica. La mostra rappresenta l'occasione per svolgere una ricerca sul territorio. Partendo dalla constatazione che molte delle opere rinascimentali del Ticino sono inamovibili perché dipinte su muro o perché le loro condizioni di conservazione non lo permettono, sarà infatti proposta una serie di itinerari che si snoderanno attraverso la regione, toccando alcuni tra i suoi siti storico-artistici più notevoli.

A Tavola con la Tradizione Cremasca

A tavola con la tradizione cremasca (Fonte Uff. stampa rassegna)Crema, dal 17 ottobre al 28 novembre - Si svolgerà la diciottesima edizione della rassegna enogastronomica ‘A Tavola con la Tradizione Cremasca’.

Come nelle precedenti edizioni, la rassegna è un momento di incontro con la cucina locale e con i prodotti tipici della terra cremasca. Nei ristoranti e tra le vie della cittadina lombarda si potranno gustare i ‘tortelli’, piatto dal gusto dolce, sponsorizzato dalla "Accademia del Tortello Cremasco" e il ‘salva’, formaggio DOP, presente sulle tavole della rassegna con diversi gradi di stagionatura. Ma non è tutto, si potranno assaggiare anche piatti a base di pollame nobile da cortile: anatra, faraona, oca e salumi locali, vere chicche che risentono della diversa stagionatura e del differente impasto a secondo del paese di produzione.

Informazioni utili
Segreteria organizzativa: tel. 0373-31122
email: info@nonsolovino.it
www.nonsolovino.it

Festa del Torrone

Locandina ‘Festa del Torrone’ (Fonte uff. stampa evento)Cremona, dal 19 al 21 novembre – torna l’appuntamento col torrone, tra degustazioni e spettacoli musicali.

Il tema dell’edizione 2010 sarà la musica, materia cara alla tradizione cremonese. Infatti, la graziosa città lombarda è famosa a livello internazionale non solo per il torrone, ma anche per il suo passato musicale e per l’importante tradizione liutaia. Spettacoli, eventi, giochi e momenti di intrattenimento sono stati pensati e realizzati per sottolineare e celebrare il binomio torrone-musica. Le strade e le piazze di Cremona si vestiranno a festa in occasione dei tre giorni dedicati al torrone. Una manifestazione che è diventata un appuntamento di rilievo nel panorama nazionale, come testimoniano i numeri della passata edizione, con 100 espositori presenti, oltre 24 tonnellate di torrone venduto, circa 30 iniziative culturali e di intrattenimento, oltre 100.000 presenze di turisti provenienti da ogni parte d’Italia.
Informazioni utili

Tel.   059 643 664
Fax   059 643 665
email: info@festadeltorrone.com
www.festadeltorronecremona.it

Conferenza Nazionale del Turismo

Cernobbio, dal 15 al 16 ottobre - Si svolgerà a Villa Erba la V Conferenza Nazionale del Turismo. La Conferenza nazionale del Turismo è l’ importante appuntamento biennale che vede riuniti tutti i principali attori del mondo delle istituzioni e dell’impresa che operano in campo turistico. L’edizione di quest’anno si svolgerà il 15 e 16 Ottobre nella prestigiosa cornice del lago di Como, a Cernobbio. Partendo dal tema “Turismo: la condivisione delle strategie per lo sviluppo del settore e la crescita del Paese”, la manifestazione si propone di tracciare le linee guida e di individuare gli obiettivi che orienteranno le strategie e le politiche del turismo dei prossimi tre anni, affrontando i temi anche sotto un profilo internazionale. Sul sito internet della manifestazione è on- line il programma della due giorni dedicata al turismo del nostro Paese e la possibilità di registrarsi per partecipare e seguire i lavori.

Burri e Fontana a Brera

Burri e Fontana a Brera (Fonte Uff. stampa mostra)16.06.2010 -
03.10.2010

Milano, dal 16 giugno al 3 ottobre - I capolavori della Pinacoteca e le opere dei due maestri del '900 per la prima volta a confronto.  All'allestimento permanente della Pinacoteca di Brera, vengono affiancate alcune importanti opere dei due maestri del XX secolo, tutte di proprietà della Fondazione Palazzo Albizzini (Collezione Burri di Città di Castello) e della Fondazione Lucio Fontana di Milano. Una mostra unica che affascinerà i visitatori grazie ad un vivace e ricco dialogo di confronti, avvicinamenti, opposizioni e contrasti che trasformano l'itinerario del museo arricchendolo di contenuti visivi e spunti di riflessione

Ville Aperte in Brianza

Locandina ‘Ville aperte in Brianza’ (Fonte: Uff. stampa evento)26.09.2010 - 26.09.2010

Monza, 26 settembre – una giornata dedicata alla scoperta del patrimonio artistico della Brianza, tra 55 dimore antiche, castelli e chiese.

Palazzi signorili, antiche rocche, parchi e giardini, basiliche e oratori normalmente chiusi al pubblico, apriranno i battenti per un giorno in occasione della manifestazione "Ville Aperte in Brianza”. Suddivisi in gruppi, i visitatori verranno accompagnati da guide esperte che illustreranno la storia, le caratteristiche architettoniche e le curiosità dei siti. La narrazione sarà l'elemento centrale del percorso, ravvivato da momenti di intrattenimento (esibizioni musicali e corali, eventi, mostre e performance teatrali) che racconteranno episodi legati alla storia delle dimore e dei monumenti accessibili. L'obiettivo della manifestazione è quello di restituire al territorio il proprio patrimonio culturale recuperandone origini e identità.

Teatro alla Scala: “Carmen” apre la stagione.

Lombardia Milano
09.12.2009 - 18.11.2010
Milano - Sul podio i grandi direttori Barenboim, Abbado, Boulez, Myung-Whun Chung, Dudamel, Gatti, daranno lustro al cartellone del tempio della lirica. Una nuova Carmen di Bizet diretta da Daniel Barenboim e affidata alla regia di Emma Dante inaugurerà una stagione contraddistinta da diciannove titoli d’Opera e Balletto, nove nuove produzioni, fra cui l’inizio di un nuovo Ring di Wagner con la regia del belga Guy Cassiers, più di sessanta concerti sinfonici, di canto e da camera.

Sarà una stagione di grandi passioni quella del Teatro alla Scala per il prossimo anno. Così l'ha definita il sovrintendente Stephane Lissner presentando il cartellone 2009-2010, quinta stagione della sua sovrintendenza e direzione artistica a Milano.

Placido Domingo inoltre, protagonista in aprile di un nuovo Simon Boccanegra, il 9 dicembre 2009 festeggerà i suoi quarant’anni alla Scala – debuttò in Ernani di Verdi nel 1969 – cantando il ruolo di Siegmund nel primo atto di Die Walküre di Wagner diretto da Daniel Barenboim in forma di concerto, accanto a Nina Stemme (Sieglinde) e a Kwangchul Young (Hunding). http://www.teatroallascala.org/

Strada dei Vini e Sapori Mantovani

Locandina (Fonte Uff. stampa)

Lombardia Mantova
09.06.2010 - 11.09.2010
A Mantova dal 19 giugno all’11 settembre – si terranno una serie di eventi dove protagonisti indiscussi saranno i sapori della terra lombarda. Dalla partecipazione a "Golosaria nel Mantovano" (12 - 13 giugno) agli 8 appuntamenti di navigazione e degustazione sul Mincio (19 giugno - 11 settembre), tante opportunità per conoscere il buono e il bello della terra dei Gonzaga. I Barcaioli del Mincio con l'iniziativa "Il piacere dei sensi navigando sul far della sera" vi proporranno, partendo dal porticciolo di Grazie di Curtatone, una navigazione della durata di circa 2 ore, sino a Mantova, durante la quale saranno offerti ogni sera 3 vini Doc mantovani. L'iniziativa seguirà di una settimana la partecipazione della Strada dei Vini e dei Sapori Mantovani a "Golosaria nel Mantovano". Strada dei Vini e Sapori Mantovani
Tel. 0376 234420
email: info@mantovastrada.it

La prenotazione è obbligatoria al numero 0376349292 oppure via mail a barcaioli@fiumemincio.it.
 

L’eccellenza e’ sul Lago D’Iseo

Lombardia Monte Isola
15.07.2010 - 31.08.2010
Monte Isola (Brescia) – Il Progetto Eden dell’Unione Europea premia l’isola del Lago d’Iseo come meta di eccellenza del turismo.  La Commissione Europea, in collaborazione con i Paesi membri, ha lanciato nel 2006 il Progetto EDEN (European Destinations of ExcelleNce), un’iniziativa finalizzata alla promozione in tutta l'Unione di modelli di sviluppo turistico sostenibile. Il Progetto prevede l’assegnazione di un riconoscimento alle destinazioni minori, non inserite nei circuiti del turismo di massa, che perseguano obiettivi di crescita economica e sviluppo turistico, ispirandosi ai principi di sostenibilità ambientale, culturale e sociale.
Per l’edizione 2010 è stato scelto il tema del “Turismo acquatico”, che ha visto premiato il Comune di Monte Isola (Brescia).
I criteri in base ai quali è stato assegnato il primo premio sono: la qualità dell’offerta turistica, la comunicazione e informazione, la valorizzazione delle risorse naturali e culturali, il coinvolgimento delle comunità locali, la responsabilità sociale delle imprese e l’accessibilità delle destinazioni.

Rubens e i fiamminghi

COMO
27.03.2010 - 25.07.2010
Rubens (Fonte: Uff. Stampa mostra)Como, dal 27 marzo al 25 luglio – nella splendida cornice di Villa Olmo, si potranno ammirare le opere di Rubens e dei fiamminghi. 
Villa Olmo punta per la prima volta i riflettori, dopo sei mostre dedicate ai maestri dell’Ottocento e del Novecento, sull’arte del Seicento e in particolare su un maestro assoluto della luce e del colore come Pieter Paul Rubens, con la prodigiosa forza di seduzione che si sprigiona dalle sue visioni e nutre la straordinaria esperienza dell’epoca d’oro del barocco fiammingo.  La mostra permette di conoscere da vicino i temi caratteristici della pittura di Rubens, come i soggetti sacri, i riferimenti alla storia e al mito, attraverso 25 capolavori provenienti dai più importanti musei del mondo.

EDWARD HOPPER

EDWARD HOPPERDal:  15 ottobre 2009  
Fino al:  24 gennaio 2010

Maestosa mostra antologica per Edward Hopper, padre del realismo americano, a Palazzo Reale. Più di 160 opere organizzate secondo un percorso cronologico che segue l'evoluzione artistica di Hopper, dal soggiorno parigino fino alle scene iper-realiste dell'american life.
Milano Palazzo Reale
Fonte   http://www.arthemisia.it/ 

ARIENTI. ARTE IN-PERCETTIBILE

ARIENTI. ARTE IN-PERCETTIBILEDal:  09 settembre 2009  Fino al:  06 gennaio 2010  

Quindici grandi installazioni, alcune realizzate appositamente per questa esposizione, ridisegnano il percorso delle sontuose sale del Palazzo Gonzaga di Mantova. Per l'artista che si muove tra arte povera, concettuale e altre influenze, i materiali più semplici si trasformano in elaborati imprevedibili pieni di fascino ed emozionalità.
Luogo:   Mantova Palazzo Ducale
Fonte   www.mantovaducale.beniculturali.it/ 

PEGGY GUGGENHEIM E LA NUOVA PITTURA AMERICANA

PEGGY GUGGENHEIM E LA NUOVA PITTURA AMERICANA

Dal:  21 novembre 2008  
Fino al:  01 marzo 2009
La mostra esposta nello spazio ARCA, nella Chiesa di San Marco a Vercelli, si articola intorno alla figura di Jackson Pollock con quattordici opere raramente esposte data l’estrema fragilità dei suoi lavori, e quella di Mark Rothko con alcuni preziosi dipinti di Rotko degli anni ’40. Tutte le opere provengono da importanti collezioni private ed il percorso espositivo si arricchisce dei lavori di Franz Kline, Robert Motherwell, Arshile Gorky, Willem de Kooning, Sam Francis, Hans Hofmann.
Luogo:   VERCELLI
Fonte   http://www.torinopiupiemonte.com/

FESTIVAL PIANISTICO INTERNAZIONALE ARTURO BENEDETTI MICHELANGELI

FESTIVAL PIANISTICO INTERNAZIONALE ARTURO BENEDETTI MICHELANGELIDal:  26 aprile 2009  
Fino al:  13 giugno 2009
Uno dei più importanti festival mondiali dedicati al pianoforte, si svolge tra il Teatro Grande di Brescia e il Teatro Donizetti di Bergamo. Ogni anno viene affrontato un tema attorno al quale ruotano i concerti così da costituire una monografia che di volta in volta mette a fuoco un autore, un periodo storico o un ambiente culturale. La 46° edizione indagherà gli spazi musicali suggeriti dal titolo “Rotta
Luogo:   LOMBARDIA
Fonte   http://www.festivalmichelangeli.it

CAPOLAVORI IN CORSO

 CAPOLAVORI IN CORSO
 Dal: 30 novembre 2008
 Fino al: 01 febbraio 2009
La Pinacoteca Tosio Martinengo ospita eccezionalmente, accanto alle sale tradizionalmente destinate all’arte antica, prestigiose opere contemporanee da Fontana a Cattelan, da Burri a Ontani, da Boetti a Kapoor . Alla fine della mostra, la Pinacoteca chiuderà al pubblico per lavoro di restauro.
www.bresciamusei.it
 Luogo: Brescia (Pinacoteca Tosio Martinengo)

 

FUTURISMO 1909 – 2009

 FUTURISMO 1909 – 2009
 Dal: 06 febbraio 2009
 Fino al: 07 giugno 2009
Milano è la città italiana che ha visto nascere il Futurismo. In occasione del centenario di questo movimento avanguardista il Palazzo Reale dedicherà una mostra agli autori che nel primo Novecento si resero protagonisti dei contenuti di un’arte nuova e di rottura. Quattrocento opere esibite, oltre 240 dipinti insieme a sculture disegni, progetti, scenografie, libri oggetto, arredi, pubblicità tutti segnati dalla rivoluzionaria impronta futurista. Questa mostra si presenta come la più completa documentazione del campo d’azione del Movimento. La celebrazione del centenario prevede inoltre un denso programma di iniziative che faranno da corollario alla mostra.
www.arthemisia.it
 Luogo: Milano (Palazzo Reale)

CONCERTO DI NATALE AL TEATRO ALLA SCALA

 CONCERTO DI NATALE AL TEATRO ALLA SCALA
 23 dicembre 2008
 Milano si appresta a festeggiare il Natale con iniziative e spettacoli tra cui non poteva mancare il prestigioso concerto al Teatro alla Scala di Milano, che da sempre richiama amanti della musica e della cultura. Quest’anno sono in programma con composizioni di Mozart e Mahler.
Fonte: www.teatroallascala.org
 Luogo: Milano (Teatro alla Scala)

 

MATILDE DI CANOSSA – STORIA ARTE CULTURA ALLE ORIGINI DEL ROMANICO

 MATILDE DI CANOSSA – STORIA ARTE CULTURA ALLE ORIGINI DEL ROMANICO
 Dal: 31 agosto 2008
 Fino al: 11 gennaio 2009
La Casa del Mantegna di Mantova ospita una mostra concepita intorno alla vicenda che ha determinato la separazione dei due poteri religioso e laico gettando le basi per una nuova era dell’esercizio dell’autorità in Occidente. La società europea dopo il primo millennio, viene rivisitata attraverso la vita di Matilde di Canossa, una donna che rappresenta l’emblema di un mondo in piena trasformazione. L’esposizione è un viaggio tra gli oggetti, i luoghi e i protagonisti delle riforme della Chiesa che presenta arazzi, avori, gioielli, sculture, strumenti di lavoro provenienti da musei italiani ed europei alcuni mai esposti prima, fino ad arrivare allo storico incontro tra l’imperatore Enrico IV e Papa Gregorio VII nel gennaio 1077 nel Castello di Canossa, avvenuto grazie alla mediazione di Matilde e di Ugo, abate di Cluny.
 www.mostramatildedicanossa.it
 Luogo: Mantova (Casa del Mantegna)

13° MILANOFILMFESTIVAL

 



13° MILANOFILMFESTIVAL

 Dal: 12 settembre 2008
 Fino al: 21 settembre 2008
Milano Film Festival rappresenta un polo di aggregazione per registi provenienti da ogni parte del mondo. Un melting pot di produzioni indipendenti italiane e di scuole internazionali capaci di portare sul grande schermo messaggi originali con grande valenza di autenticità. Un Festival di promozione cinematografica per avvicinare il cinema ad altre espressioni artistiche, un punto di riferimento per addetti ai lavori e per appassionati di tutte le età.
 www.milanofestival.it
 Luogo: Milano

VAN GOGH – CAPOLAVORI DAL KROLLER-MULLER MUSEUM

 VAN GOGH – CAPOLAVORI DAL KROLLER-MULLER MUSEUM
 Dal: 18 ottobre 2008
 Fino al: 25 gennaio 2009
Il Museo di Santa Giulia offre nella mostra dedicata a Van Gogh l’irripetibile occasione di vedere esposti 85 disegni e 15 quadri dell’artista, questi ultimi posti a diretto confronto nell’identità del tema e del soggetto con i primi. L’esposizione resa possibile grazie al Kroller-Muller Museum di Otterlo in Olanda, permette di entrare in contatto con una porzione dei lavori di Van Gogh sconosciuti al grande pubblico, e che l’autore considerava come parte integrante della sua evoluzione artistica e pittorica. I disegni, per la loro fragilità non possono essere esposti lungamente alla luce, e per questa loro caratteristica l’evento espositivo assume il carattere dell’eccezionalità.
www.lineadombra.it
 Luogo: Brescia (Museo di Santa Giulia )

PHIL BORGES: IO SONO

 PHIL BORGES: IO SONO
 Dal: 12 giugno 2008
 Fino al: 14 settembre 2008
Inserita nel circuito ufficiale della III Biennale Internazionale di Fotografia, la Galleria Paciarte presenta la mostra “Io sono” di Phil Borges, uno dei maestri della fotografia sociale americana contemporanea. I ritratti di Borges non si limitano a mostrare volti, raccontano le storie e le sfide quotidiane di coloro che vivendo ai margini delle società industrializzate rischiano di esserne fagocitati senza avere la possibilità di lasciare memoria della loro cultura, oppure di coloro che rappresentano oggi le cosiddette popolazioni in via di sviluppo. L’intento di Borges è quello di dare una voce a questi individui, quasi voler dare loro l’opportunità di essere visti diversamente che come sconosciuti che vivono terre lontane.
www.paciarte.com
 Luogo: Brescia (PaciArte – Biennale Internazionale di Fotografia)

 

L’ABBRACCIO DI VIENNA, KLIMT, SCHIELE E I CAPOLAVORI DEL BELVEDERE

 L’ABBRACCIO DI VIENNA, KLIMT, SCHIELE E I CAPOLAVORI DEL BELVEDERE
Villa Olmo ospita alcuni capolavori del Museo Belvedere di Vienna. Le permettono al visitatore di ripercorrere la genesi dell'arte del Novecento, partendo dal Barocco, passando per la Belle Époque, per il Biedermeier, fino a giungere alla Secessione e al primo Espressionismo.
Il fulcro attorno a cui ruota la mostra è rappresentato dalle opere di artisti legati alla Secessione ed all’Espressionismo viennese, come Gustav Klimt, Egon Schiele e Oskar Kokoschka.
La mostra raccoglie 80 opere, 6 delle quali rappresentate da olii di Klimt, fra cui si deve menzionare la “Signora davanti al camino”, appartenente al primo periodo dell’opera dell’artista, “Dopo la pioggia” e “Ritratto di Johanna Staude.”
Le 6 opere di Shiele esposte sono caratterizzate, invece, dalla passionalità e dalla fisicità del corpo, anche se il tema principale dei suoi lavori rimane la rappresentazione tragica e malinconica della dimensione esistenziale che fa trasparire un alone di sofferenza latente.www.impressionisticomo.it
 Luogo: Como (Villa Olmo)

IL REALISMO OLANDESE. DALLE AVANGUARDIE ALLE ULTIME GENERAZIONI

Inserito il 19 marzo 2008 IT - Cultura
Fonte: www.provincia.milano.it

 IL REALISMO OLANDESE. DALLE AVANGUARDIE ALLE ULTIME GENERAZIONI
Il Palazzo Leone da Perego ospita per la prima volta in Italia, circa sessanta opere della corrente artistica del Realismo Olandese, uno tra i più interessanti movimenti del novecento nord-europeo. Sin dal rinascimento, arte italiana e fiamminga hanno dialogato pur se con posizioni diverse, intessendo nuove analisi per nuove visioni della realtà e dello spazio, della prospettiva e dei piani sequenziali, trasformando lo sviluppo di tutte le scuole artistiche pittoriche europee. La rassegna dimostra come l'arte contemporanea non abbia esaurito il suo campo di indagine sperimentale e di scoperta, potendo ancora oggi contare sulla possibilità di mettere insieme linguaggi noti per aprire nuovi orizzonti. Gli artisti presenti in mostra, presentano lavori i cui soggetti giocano costantemente tra esterno e interno, non solo per rappresentare l'ambiente, il paesaggio, quanto piuttosto per rendere manifesti un corpo e la sua anima

 Luogo: Legnano (Palazzo Leone da Perego)

MIART 08

Fonte: www.miart.it
 MIART 08

 Dal: 04 aprile 2008
 Fino al: 07 aprile 2008
Nuovi spazi e aree tematiche dedicate fanno di Miart un appuntamento irrinunciabile per gli amanti dell'arte moderna e contemporanea. Miart è un luogo che dimostra attenzione costante all'evoluzione del gusto e delle nuove tecniche applicate all'arte contemporanea provenienti dal mondo artistico nazionale ed internazionale. Numerosi spazi dedicati agli artisti più giovani affiancano la ricca esposizione di opere del settore moderno, dal Primo Novecento agli anni Sessanta, dal Futurismo alla Metafisica, dal Cubismo all'Informale. MiArt come laboratorio di idee e progetti per la difesa, la promozione e lo sviluppo dell'arte. Molto interessanti anche le iniziative realizzate intorno al progetto del Paese Ospite che quest'anno è dedicato alla creatività latinoamericana.
 Luogo: Fiera Milano City

Joel Peter Witkin e Jan Saudek al Pac

 Joel Peter Witkin e Jan Saudek al Pac
Il Padiglione d’Arte Moderna di Milano espone in due percorsi distinti le immagini di Witkin e Saudek. Due percorsi uniti soltanto dal comune senso di introspezione volto a liberare emozioni, a manifestare fisicità e relazioni. Quaranta opere vintage e opere recenti in bianco e nero per Witkin, l’artista americano nato da madre cattolica italiana e da padre russo ebreo, vissuto nel costante e contrastato rapporto con la religione, ha concentrato il suo lavoro alla ricerca della bellezza unendola al grottesco. Una vera antologica per l’artista ceco, nato a Praga, regista, truccatore scenografo, più volte contrastato dal regime comunista, riversa nelle sue immagini desideri, sogni e frustrazioni.
Fonte: www.comune.milano.it
 Luogo: Milano (Padiglione d’Arte Moderna)

Tesoro di genti celtiche nella pianura del Po


 Tesoro di genti celtiche nella pianura del Po
itorna a Brescia, dopo il ritrovamento avvenuto negli anni ’50 nei pressi di Manerbio a sud della città, la più importante raccolta di monete celtiche in argento, mai avvenuta in Italia. Le monete sono databili al II secolo a.C. e la ricchezza di questo tesoro fa pensare ad sito votivo delle genti celtiche insediate in territorio italiano in quel periodo. Le monete in esposizione offrono occasione di presentare le tecniche di incisione dei conii e gli appassionati avranno l’opportunità di ammirare i fregi più preziosi e conoscere i vari tipi di moneta in uso sul territorio.
 Fonte: www.bresciamusei.com
 Luogo: Brescia (Museo di Santa Giulia)

Le giornate delle camelie

 
Le giornate delle camelie
5 marzo 2008  
Le sale e i giardini all’italiana di Villa Bozzolo faranno da meravigliosa cornice all’esposizione della diciassettesima edizione de “Le Giornate delle Camelie”, evento organizzato in collaborazione con la Società Italiana della Camelia. Una delicata e allo stesso tempo vivace esperienza dei sensi, attraverso profumi, colori e sapori. Non tutti sanno, infatti, che il the si ricava dalle foglie della camelia sinensis, e per diffondere la conoscenza degli infusi e delle tradizioni che in Cina hanno dato vita alla Cerimonia del The, è prevista nel calendario della manifestazione una degustazione secondo il rituale Gongfu Cha.
Fonte: www.fondoambiente.it
 Luogo: Casalzuigno (VA) Villa della Porta Bozzolo

Altri fiori altre domande

 Altri fiori altre domande
 Dal: 30 gennaio 2008
 Fino al: 16 marzo 2008
La Fondazione Trussardi fino al 16 marzo, ospita all’interno di Palazzo Litta, elegante edificio barocco milanese, la mostra di Fischli & Weiss, organizzata dalla Tate Modern di Londra in collaborazione della Kunsthaus di Zurigo. Il percorso della mostra in questo caso, è stato rivisitato dagli stessi artisti per adattarlo al contenitore seicentesco, che da solo ha il potere di fascinare il visitatore. La produzione creativa degli autori, qui a Milano, si presenta con opere nuove sconosciute al grande pubblico ma sempre attraversate dall’energia giocosa e contraddittoria che caratterizza la loro indagine disincantata rispetto al quotidiano.
Fonte: www.fondazionenicolatrussardi.com
 Luogo: Milano – Fondazione Nicola Trussardi

Presepi Nell'antico Palazzo Della Pretura

 Presepi Nell'antico Palazzo Della Pretura
 Dal: 08 dicembre 2007
 Fino al: 13 gennaio 2008
Come tradizione, anche quest’anno una magnifica raccolta di presepi è in mostra presso l’antico Palazzo della Pretura di Castell’Arquato. La mostra vede esposte numerose creazioni provenienti anche da collezioni private oltre a quelle realizzate dalla Congregazione Arti e Mestieri. Una raccolta della Natività ambientata nei più suggestivi scenari del mondo, dal deserto palestinese alla Provenza, dai paesaggi agresti al villaggio medievale.
 Piacenza - Palazzo della Pretura di Castell’Arquato www.castellidelducato.it

BERGAMO: “IL FUTURO DEL FUTURISMO. DALLA “RIVOLUZIONE ITALIANA” ALL’ARTE CONTEMPORANEA”

Fino al 24 febbraio 2008 presso la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea. Con lieve anticipo rispetto al centenario della nascita del Futurismo, che si celebrerà nel 2009, la mostra riporta in primo piano questo importante movimento di matrice italiana, evidenziandone l’influenza sullo sviluppo dell’arte moderna e contemporanea. Le tematiche care ai futuristi come velocità, tecnologia, audacia, ribellione sono qui rappresentate in 200 opere di 120 artisti, dagli esponenti storici, quali Boccioni, Balla, Carrà, Russolo, Severini, Depero, fino ai protagonisti dell’arte contemporanea.Per saperne di più: www.gamec.it
 

  Per tre mesi la Lombardia dà spettacolo -
Oipmedio.jpg

 fino al 31 dicembre 2007 La Lombardia per tre mesi si trasforma nella capitale italiana della cultura attraverso percorsi di prosa, danza, musica, arti performative e cinema che animeranno 600 luoghi di spettacolo.
E' la ricca proposta di «Oltre il Palcoscenico»,

un'iniziativa, finora unica nel Paese sia per dimensioni che per numero di Province e Comuni coinvolti, che è stata presentata dal presidente della Regione, Roberto Formigoni, e dall'assessore alle Culture, Identità e Autonomie, Massimo Zanello. Il Progetto promosso dalla Regione Lombardia in collaborazione con le Province di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Pavia, Sondrio, Varese e con molti Comuni si pone l'obiettivo di fare circuitare eventi che solitamente interessano solo l'area della metropoli e dimostrare che investire nella cultura è produttivo ed è fonte di sviluppo per l'economia locale. Promuove la pluralità dei linguaggi, la sperimentazione, la contaminazione tra arti visive e performing arts nei teatri ma anche in spazi non convenzionali facendo scoprire e riscoprire luoghi ed edifici storici, parchi e vie d'acqua, edifici dell'archeologia industriale e siti archeologici. L'intento è quello di ampliare i pubblici dello spettacolo e della cultura rivolgendosi ai giovani ma anche alle famiglie e agli anziani con proposte mirate.

Dinosauri

 Dinosauri
 Dal: 15 dicembre 2007
 Fino al: 25 marzo 2008
La mostra, organizzata in collaborazione con il Natural History Museum di Londra, espone numerose riproduzioni sia statiche che dinamiche, di questi enormi rettili scomparsi da più di 60 milioni di anni. Brontosauri, triceratopi, protoceratopi, T-Rex e stegosauri sono i protagonisti di questo evento, di elevato valore scientifico ed al tempo stesso altamente spettacolare, grazie anche alle numerose attività interattive, tra le quali scavi virtuali di grande fascino.
 Luogo: Fiera di Cremona
www.cremonamostre.it

America! Storie di pittura dal Nuovo Mondo

 America! Storie di pittura dal Nuovo Mondo
 Dal: 24 novembre 2007
 Fino al: 04 maggio 2008
La mostra costituisce un evento unico nel suo genere: per la prima volta in Italia, viene esposta la pittura americana dell’Ottocento, attraverso 200 capolavori dai principali musei statunitensi. La manifestazione è divisa in otto sezioni: cento anni di pittura che illustrano l’evoluzione dal sogno romantico e dell'Arcadia di Doughty e Cole fino ai ritratti di Sargent del XX secolo. I temi principali riguardano la natura, vista dai pittori della Hudson River School; la scoperta dei territori dell'Ovest; il racconto di vita su indiani e cowboy; per arrivare alla pittura impressionista e alla grande ritrattistica nell'ultima parte del secolo.
www.artebresciana.com
 Luogo: Brescia, Museo di Santa Giulia

Il Futuro del Futurismo. Dalla "rivoluzione italiana" all'arte contemporanea.

  Il Futuro del Futurismo. Dalla "rivoluzione italiana" all'arte contemporanea. Da Boccioni a Fontana a Damien Hirst.
 Dal: 21 settembre 2007
 Fino al: 24 febbraio 2008Con lieve anticipo rispetto al centenario della nascita del Futurismo, che si celebrerà nel 2009, la mostra riporta in primo piano questo importante movimento di matrice italiana, evidenziandone l’influenza sullo sviluppo dell’arte moderna e contemporanea. Le tematiche care ai futuristi come velocità, tecnologia, audacia, ribellione sono qui rappresentate in 200 opere di 120 artisti, dagli esponenti storici, quali Boccioni, Balla, Carrà, Russolo, Severini, Depero, fino ai protagonisti dell’arte contemporanea.
 Luogo: Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, Bergamo
Fonte: www.gamec.it

Festival Internazionale della Musica

 
 Dal: 03 settembre 2007
 Fino al: 27 settembre 2007
La prima edizione di “Torino-Milano: Festival Internazionale della Musica” si apre con grandi nomi italiani e stranieri, da Renzo Arbore, Sergio Cammariere, Vinicio Capossela, Samuele Bersani, Caetano Veloso a McCoy Tyner, Edison Woods, Martha Argerich, Frans Bruggen. Un insolito appuntamento internazionale per regalare agli amanti del genere un mese di settembre ricco di imperdibili appuntamenti.
Fino al 27 settembre le città di Milano e Torino saranno un’unica grande arena dove si alterneranno 180 concerti, prime mondiali, maratone musicali e rassegne dedicate, per comunicare l’immagine della vitalità culturale di Torino e Milano.
 Luogo: Torino e Milano www.mitosettembremusica.it

Rancinan a Milano

Rancinan a Milano
Dal: 27 luglio 2007
Fino al: 02 settembre 2007
“Rancinan. La trilogia del sacro selvaggio”. E’ questo il titolo della mostra che indaga, sotto tre aspetti, la produzione fotografica dell’artista: l’arte, l’altro e la fede. Tema centrale dell’esposizione, il “sacré sauvage”, ovvero l’istinto primitivo, la pulsione che sovverte l’ordine e che può portare sia al sacro che al profano. Sono 60 le opere esposte, tra cui spicca il discusso “Elogio della diversità”, facente parte del reportage sull’handicap.
www.triennalebovisa.it
Luogo: Milano, triennale Bovisa

La pittura di scena a Como

La pittura di scena a Como
Dal: 19 maggio 2007
Fino al: 27 maggio 2007
La mostra consente di vedere riuniti circa 600 capolavori, messi a disposizione da una ventina di gallerie d’arte nazionali, appartenenti al periodo storico compreso fra la seconda metà dell’XIX secolo e l’inizio del XX. Si tratta di opere che rappresentano le più importanti correnti pittoriche italiane, dai Macchiaioli ai Divisionisti, dalla Scapigliatura alla Scuola di Posillipo e la Scuola di Resina, dalla Scuola Veneta ai Grandi Maestri internazionali. Saranno esposte, tra le altre, opere di Giovanni Boldini, Giuseppe De Nittis e Federico Zandomeneghi.
Cernobbio, Villa Erba
Fonte: www.dipinti800acernobbio.com

Il Rinascimento a Milano

Il Rinascimento a Milano

La mostra si propone di ripercorrere l’intero periodo storico, attraverso le forme artistiche che ne rappresentano la massima espressione. Divisa in quattro sezioni, artistica, architettonica, geografica e storica, mette in luce opere di Bramante e dei leonardeschi Bernardino Butinone, Bernardino Zenale, Marco d’Oggiono, Bernardino Luini, Bramantino. L’evento fa parte di una serie di iniziative volte a valorizzare il territorio. All’interno della manifestazione, c’è uno spazio riservato alle attività didattiche di laboratorio e di animazione.
Luogo: 
Abbiategrasso, Convento dell’Annunciata
Fonte: www.rinascimentoritrovato.it

ANTARCTICA

   ANTARCTICA
a mostra presenta l’organico completo delle installazioni e degli interventi realizzati in Antartide dalla coppia di artisti Lucy e Jorge Orta in occasione della Biennal al Fin del Mundo del 2007. Un continente libero, non colonizzato, ancora libero da conflitti, un non luogo per gli uomini ai quali è concesso solo di chiedere breve ospitalità ad un ecosistema apparentemente inviolato ma già sofferente per gli effetti del riscaldamento globale. Il lavoro di Lucy e Orta riposiziona l’arte come veicolo di riflessione. Uno strumento per la creazione di una maggiore consapevolezza verso i temi sociali più urgenti. Gli artisti offrono ai visitatori un passaporto simbolico, una libertà di movimento da un territorio all’altro e la possibilità di guardare a nuove modalità di vita e organizzazione sociale.
www.hangarbicocca.it
 Luogo: Milano (Hangar Bicocca)

SNOW WHITE

 SNOW WHITE

 Dal: 05 aprile 2008

 Fino al: 31 maggio 2008

La Galleria Rossana Ciocca ospita la raccolta di immagini in bianco e nero, scattate dal 1978 ad oggi, da Abbas Kiarostami già presentata nei principali Musei internazionali. Le immagini, estremamente suggestive comunicano attraverso il vuoto di spazi innevati in cui campeggiano i profili di scarni e muti alberi addormentati. Astrazione e minimalismo grafico caratterizzano la sequenza. La solitudine a volte si interrompe per il casuale passaggio in lontananza di qualche animale. Un lavoro che induce alla meditazione attraverso un'atmosfera di lineare semplicità.
 www.rossanaciocca.it
 Luogo: Milano (Ciocca Arte Contemporanea)

NATHALIE DJURBERG


 NATHALIE DJURBERG
 Dal: 19 aprile 2008
 Fino al: 01 giugno 2008
La Fondazione Prada ospita dal 19 aprile fino al 1 giugno un lavoro della celebre artista svedese Nathalie Djurberg appositamente realizzato per gli spazi espositivi della Fondazione. I visitatori avranno modo di ripercorrere, stimolati dalle immagini dei video della Djurberg, un percorso psicologico intriso di simboli universali e desideri irresistibili. I personaggi di plastilina, i set volutamente rudimentali, suscitano senzazioni surreali e ambigue a volte ansiogene, seppure l'intera opera dell'artista sia attraversata da indiscutibili note umorostiche ed ironiche. La Djurberg si affermata negli ultimi anni in campo internazionale, come una delle più importanti ed attive artiste del panorama contemporaneo svedese
Fonte: www.fondazioneprada.org

 Luogo: Milano (Fondazione Prada)

CANOVA ALLA CORTE DEGLI ZAR. CAPOLAVORI DALL'ERMITAGE DI SANPIETROBURGO


 CANOVA ALLA CORTE DEGLI ZAR. CAPOLAVORI DALL'ERMITAGE DI SANPIETROBURGO
Al Palazzo Reale di Milano sono temporaneamente ospitate quasi quaranta opere, di cui sette appartenenti al Canova, provenienti dall'Ermitage di Sanpietroburgo, il museo che più di ogni altro al mondo possiede una collezione imponente di sculture, tra classiche e moderne. Una raccolta favorita dagli zar di Russia a partire da Pietro il Grande che tra Settecento e Ottocento acquistarono opere d'arte provenienti da tutta Europa, concentrando le loro preferenze sulla produzione artistica italiana, nell'intento di adeguare la cultura russa ai modelli occidentali. Del Canova si possono ammirare"Le Tre Grazie", "Danzatrice", "Amorino alato", "Maddalena penitente", "Testa del Genio funerario", "Elena di Troia" e "Paride".
Fonte: www.provincia.milano.it
 Luogo: Milano (Palazzo Reale)

Francis Bacon a Palazzo Reale

 Francis Bacon a Palazzo Reale
 Dal: 05 marzo 2008
 Fino al: 29 giugno 2008
Palazzo Reale ospita sessanta opere di uno dei più famosi e tormentati artisti contemporanei inglesi. Una grande occasione per ammirare alcuni ultimi lavori di Bacon che non erano mai stati mostrati in Italia e per godere di una retrospettiva che va dalle tele giovanili degli anni Trenta ai dipinti più noti della maturità. I capolavori di Bacon, ricchi di tensione, testimoni di una drammaticità interiore del senso della vita sono intensi ed emozionanti, allusivi e simbolici ed esprimono con grande forza sentimenti individuali e disagi dell’uomo moderno.
Fonte: www.francisbacon.it
 Luogo: Milano (Palazzo Reale)

Ieri oggi domani.Oggetti icone

 Ieri oggi domani.
Oggetti icone

 Dal: 21 febbraio 2008
 Fino al: 16 marzo 2008
La splendida Villa Sartirana accoglie una mostra dedicata a prodotti del design italiano tra i più amati da tutte le generazioni dei secondi anni 50 del ‘900, e che oggi, sono diventati icone della nostra recente storia del gusto. In esposizione 50 tra gli oggetti più celebrati, raccolti in un catalogo che si presenta come fosse l’Album Panini, il più famoso oggetto per collezionare il mondo immaginifico dei nostri desideri. Il percorso espositivo è disseminato di videoinstallazioni. Le interviste di 10 personaggi famosi e significativi del nostro patrimonio culturale contemporaneo raccontano gli oggetti, la loro vita e la nostra vita con gli oggetti.
www.ultrafragola.com
 Luogo: Giussano (Villa Sartirana)

David Lynch, “The Air is on Fire”

 David Lynch, “The Air is on Fire”
 Dal: 09 ottobre 2007
 Fino al: 13 gennaio 2008
La triennale di Milano ospita l'esposizione “The Air is on Fire” di David Lynch. La mostra è dedicata ai molteplici aspetti della sua arte, proponendo dipinti, fotografie, disegni, film sperimentali e creazioni sonore. La collezione, molto ben conservata, risale agli anni del liceo e fino ad oggi non è mai stata aperta al pubblico.
 Luogo: Milano – Triennale www.triennale.it
 

Omaggio a Lucio Amelio

 Omaggio a Lucio Amelio
 Dal: 16 novembre 2007
 Fino al: 30 marzo 2008
La fondazione Antonio Mazzotta dedica una mostra a Lucio Amelio, artefice dell’incontro delle due Grandi Anime dell’arte contemporanea, il tedesco Joseph Beuys e l’americano Andy Warhol. L’esibizione è una rassegna del lavoro “italiano” dei due grandi artisti è al contempo un omaggio al gallerista Lucio Amelio, uno dei protagonisti del panorama dell’arte internazionale che, nei suoi circa trent’anni di attività (1965-19949) vide passare e in molti casi nascere nella sua galleria napoletana quanto di più importante e innovativo la ricerca andava proponendo. La mostra sarà aperta al pubblico fino al prossimo 30 Marzo.
www.mazzotta.it
 Luogo: Milano, Fondazione Antonio Mazzotta

Vivienne Westwood

 Vivienne Westwood
 Dal: 26 settembre 2007
 Fino al: 20 gennaio 2008
Palazzo Reale dedica in questi giorni e fino al prossimo 20 gennaio una mostra ad una delle stiliste più eccentriche ed influenti del nostro secolo, Vivienne Westwood. Un tributo che fa tappa in Italia a Milano dopo aver toccato i più celebri musei internazionali. L’esposizione ripercorre la carriera dell’artista inglese, ospitando capi memorabili, accompagnati da frammenti video che ne ricordano l’esordio in passerella. I momenti più importanti della stilista ricordati in un percorso cronologico, che dal 1955, anno dell’incontro con il produttore e musicista Malcolm McLaren giunge fino ad oggi. Un estro inconfondibile che le è valso nel 2006 il titolo di Dama della Regina Elisabetta II per il suo contribuito al mondo della moda.
 Luogo: Palazzo Reale
www.westwoodevents.com

Stefano Della Bella a Brescia

 Stefano Della Bella a Brescia
 Dal: 10 novembre 2007
Fino al: 17 febbraio 2008
Mostra interamente dedicata ad uno dei protagonisti della scena europea nell’età barocca, l’incisore fiorentino Stefano Della Bella. Un itinerario espositivo che racconta la carriera dell’artista, vissuto tra il 1610 e 1664, ripercorrendo i suoi soggiorni a Parigi, Roma e Firenze e attingendo dalle opere più significative conservate nella Pinacoteca Tosio Martinengo di Brescia. Una vasta produzione composta da oltre quattrocento fogli, con incisioni originali del maestro, poco più di un centinaio di copie, per lo più anonime, e incisioni di traduzione da suoi disegni. L’esposizione ospita alcune delle acqueforti più importanti dell’artista, come quelle realizzate nel periodo trascorso a Firenze, che risentono fortemente dell’influenza dell’incisore francese Jacques Callot, con temi che spaziano dal sacro al macabro.
www.bresciamusei.com
 Luogo: Pinacoteca Tosio Martinengo

Brescia nell’età della maniera

 Brescia nell’età della maniera
 Dal: 10 novembre 2007
 Fino al: 04 maggio 2008
Fino al prossimo 4 maggio 2008 la Pinacoteca Tosio Martinengo ospiterà una mostra dedicata alle opere più significative della metà del Cinquecento. L’esposizione, che si inserisce nel quadro di valorizzazione dei reperti conservati nella Pinacoteca, è costituita da alcuni cicli pittorici, di carattere sacro e profano, risalenti al periodo del manierismo. Tra le opere aperte al pubblico per la prima volta: un ciclo di affreschi di Lattanzio Gambara, nativo di Brescia, con soggetti tratti dalla mitologia, dalla storia romana e dall’Antico Testamento, le produzioni dei fratelli Giulio e Antonio Campi, autori delle decorazioni della sala del Collegio dei Giudici con temi relativi all’osservanza delle leggi e della giustizia, temi tratti dall’iconografia classica della Bibbia e della storia antica. Un altro importante ciclo decorativo è quello di carattere sacro realizzato da Pietro Marone e Tommaso Bona per la cattedrale di San Pietro de Dom, oggi sede del Duomo cittadino.
Fonte: www.bresciamusei.com
 Luogo: Pinacoteca Tosio Martinengo

Sport Movies & TV 2007
25° "Milano International FICTS Festival"

 Sport Movies & TV 2007
25° "Milano International FICTS Festival"

 Dal: 27 ottobre 2007
 Fino al: 01 novembre 2007

La FICTS (Fédération Internationale Cinéma Télévision Sportifs, riconosciuta dal Comitato Internazionale Olimpico) a cui aderiscono 100 Nazioni, quest’anno ha scelto l’Italia per “Sport Movies & TV 2007”, importante rassegna di promozione della cultura sportiva, attraverso televisione, cinema e new media. L’evento prevede la proiezione di 200 video a soggetto sportivo, selezionati tra le molte centinaia arrivate da tutto il mondo e la trasmissione in diretta dei principali eventi sportivi. A questi si affiancheranno, workshop, convegni e mostre, tra le quali la mostra video-fotografica “La donna e i valori olimpici”. Tanti sono gli eventi di questo festival internazionale dedicato al racconto delle emozioni e tradizioni sportive di tutto il mondo.
Fonte: www.sportmoviestv.com
Milano Palazzo Giureconsulti

Autunno musicale a Como

Dal: 08 settembre 2007
 Fino al: 30 novembre 2007
Trilogia: il pensiero nella musica è il tema del 41° Festival Internazionale per dare spazio e risonanza a tutti quegli artisti e a quelle opere che sviluppano idee e fanno nascere emozioni. Ambientato nella superba dependance di Villa Olmo, l’Autunno musicale a Como si articola in tre eventi. Dapprima i concerti di musica sacra, che avviano il Festival.
La seconda parte è dedicata alle espressioni della musica solistica e da camera, a partire dall’ormai tradizionale presenza del SIXE Ensemble. Infine, il terzo ciclo, con spettacoli di “Parola e Musica”, sarà dedicato a tre grandi pensatori che in periodi e paesi diversi hanno voluto esprimere con parole ma anche con azioni l’esigenza di un rapporto innovativo e creativo con la società civile o con l’ambiente: l’americano David Thoreau, il libanese Khalil Gibran e l’italiano David Maria Turoldo.
 Luogo: COMO www.camtam.it

Il lodigiano e i suoi tesori

Il lodigiano e i suoi tesori
Una manifestazione volta a far conoscere le bellezze del territorio lodigiano. Tra tutte le iniziative proposte, va ricordata "Domeniche in visita a..". Si tratta di una rassegna che propone mostre, concerti e visite guidate e permette di ammirare ville, chiese e rocche generalmente chiuse al pubblico. Sono, inoltre, previste escursioni cicloturistiche alla scoperta del territorio lodigiano.
Luogo: Lodi e Provincia
Fonte: www.museilodi.it

"Picasso illustratore"

100 tavole e litografie originali del maestro spagnolo. Ad arricchire la mostra le 31 lastre dell'Histoire Naturelle di Buffon incise da Picasso.
quando: dal 22 febbraio al 6 maggio 2007
dove: Fondazione Stelline, Sala del Collezionista - Corso Magenta, 61 Milano
orari: martedì-domenica 10/20 (lunedì chiuso)
ingresso: a pagamento.
Biglietti: € 6,00; ridotto € 4,00
informazioni: Per informazioni:
Tel. 02.45462411
Prenotazioni:Tel.899666805* www.vivaticket.it
(* servizio a pagamento senza diritto di prevendita)
Prenotazioni visite guidate
OPERA d'ARTE: Tel. 02.45487395;
fax 02.45487401 info@operadartemilano.it
 

Suoni e Visioni 2007

Suoni e Visioni 2007
quando: dal 15 marzo al 28 maggio 2007
dove: Milano
orari: ore 21.00
ingresso: Concerti: ingresso a pagamento
Serate in Oberdan:
ingresso libero sino ad esaurimento
informazioni: Prevendite TicketOne:tel. 899.500.022
Provincia di Milano:tel. 02.7740.6383
tel. 02.7740.6384
tel. 02.7740.6372

   


   2006 2013 www.dormireinitalia.com www.alberghi-italia.it  

 

© Art Advertising  

Art Advertising  non è collegato alle strutture ed ai siti recensiti e non si assume responsabilità sulla veridicità dei dati inseriti